La start up Jet HR si aggiudica un round record da 4,7 milioni di euro

La startup Jet HR, fondata da Marco Ogliengo e Francesco Scalambrino, ha recentemente raccolto un finanziamento di 4,7 milioni di euro, stabilendo un nuovo record per il round di pre-seed più consistente nella storia del mercato italiano. Questo finanziamento è stato garantito da un diversificato gruppo di investitori, tra cui spiccano Exor Ventures, Italian Founders Fund e vari leader del settore come Luca Ascani, Dario Brignone, Alberto Dalmasso, Max Ciociola, Luca Ferrari e Diego Piacentini.

Ogliengo e Scalambrino vantano un solido background nel campo della tecnologia e della gestione del personale. La nascita di Jet HR risponde alla crescente necessità di semplificare e automatizzare le pratiche burocratiche legate alla gestione delle risorse umane nelle aziende. L’obiettivo dichiarato è quello di ridurre la complessità, automatizzare i processi e incrementare l’efficienza, rendendo così la gestione del personale accessibile e comprensibile per tutti.

Jet HR offre una piattaforma tecnologica integrata che fornisce una vasta gamma di strumenti per gestire le attività amministrative aziendali. Dalla gestione delle retribuzioni alla gestione contrattuale dei collaboratori con partita IVA, Jet HR si propone di semplificare e rendere più efficiente la gestione del personale, sia per le PMI che per le grandi aziende con centinaia di dipendenti.

Oltre alla gestione delle retribuzioni, la piattaforma offre strumenti per accompagnare tutte le fasi del ciclo di vita lavorativo dei collaboratori, inclusi servizi come il noleggio di attrezzature informatiche e la prenotazione di visite mediche. Jet HR si presenta come una soluzione completa per le esigenze amministrative aziendali, includendo anche un network di consulenti del lavoro selezionati per fornire assistenza su questioni più complesse, come i piani di welfare e le normative legislative.

La startup non si rivolge solo alle aziende, ma anche ai dipendenti stessi. Attraverso un’app dedicata, i collaboratori possono gestire varie attività legate alla loro vita lavorativa, come richieste di permessi e note spese.

Marco Ogliengo, CEO e co-fondatore di Jet HR, ha sottolineato: “Jet HR rappresenta la soluzione che avrei desiderato avere quando ho avviato la mia attività imprenditoriale”. Francesco Scalambrino, co-fondatore e responsabile del prodotto, ha aggiunto: “Vogliamo colmare questo divario per le aziende italiane, automatizzando attività che spesso assorbono un tempo prezioso che potrebbe essere impiegato in modo più strategico”.

L’obiettivo ultimo di Jet HR è quello di contribuire a trasformare la gestione amministrativa del personale in Italia, introducendo efficienza e chiarezza in un settore spesso complesso e farraginoso.

Leggi anche...
I più recenti
Lavoro e gender equality, AXA Research Fund e Università Bocconi rinnovano la collaborazione
Che cos’è il Diversity Management e perché è importante nelle aziende
Ferrari vincitrice del Randstad Employer Brand 2024
Adecco registra una crescita nel primo trimestre 2024

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.