Lavoro e gender equality, AXA Research Fund e Università Bocconi rinnovano la collaborazione

axa research fund bocconi

AXA Italia, AXA Research Fund e l’Università Bocconi hanno rinnovato per altri tre anni il loro impegno con l’AXA Research Lab on Gender Equality. Questo laboratorio, inaugurato nel 2020, mira a promuovere la ricerca accademica e a sviluppare raccomandazioni di policy per affrontare i divari di genere e supportare l’uguaglianza.

Il laboratorio, diretto dalla Professoressa Paola Profeta, esperta di politiche pubbliche e di genere, è un polo d’eccellenza che utilizza metodologie scientifiche rigorose e un approccio interdisciplinare per analizzare le questioni economiche e politiche legate alla parità di genere. I suoi obiettivi includono aumentare la consapevolezza sui divari di genere, esplorare le opportunità economiche per le donne, e incoraggiare i decisori politici a promuovere una società più inclusiva, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

Dal 2020, il laboratorio ha esplorato vari aspetti dell’uguaglianza di genere attraverso sei filoni di ricerca: istruzione, lavoro e famiglia, cultura, politica, empowerment femminile e policy. Ha prodotto 35 progetti di ricerca, organizzato 125 eventi tra conferenze e seminari, e pubblicato 111 lavori accademici.

I risultati ottenuti sono significativi. Ad esempio, nel settore lavorativo, sono stati studiati i pregiudizi di genere inconsci nel management e il loro impatto sulla selezione del personale, nonché la correlazione tra ambienti di lavoro non inclusivi e le carriere femminili. In ambito educativo, si è sottolineata l’importanza di modificare i metodi di valutazione nelle materie STEM, che spesso penalizzano le donne, e di promuovere modelli di ruolo positivi per contrastare gli stereotipi di genere.

Nei prossimi tre anni, il laboratorio intende focalizzarsi ulteriormente sul mercato del lavoro, studiando l’impatto degli stereotipi di genere sulle decisioni di selezione e promozione. Continuerà a sviluppare raccomandazioni di policy per favorire l’uguaglianza di genere in politica e ad approfondire i temi dell’accesso delle donne alle materie STEM.

Tra le nuove aree di ricerca ci saranno l’impatto dell’intelligenza artificiale sulla disparità di genere e i bias presenti in specifici cluster lavorativi, come le madri lavoratrici e le donne LGBTQ+.

Leggi anche...
I più recenti
Lavoro agile e vacanza tutto sul fenomeno del Workation

Lavoro agile e vacanza: tutto sul fenomeno del Workation

lavoro quali competenze non serviranno più

Lavoro 2024, quali competenze non serviranno più? Ecco quelle a rischio

nasce officine business space

Nasce Officine Business Space per affiancare aziende e professionisti

Como Acqua ottiene la certificazione della parità di genere

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.