Quali sono le professioni più richieste ma difficili da coprire? Ecco la lista

Quali sono le professioni più richieste in cui è più difficile trovare personale? Ecco la lista e cosa dicono gli esperti.
professioni piu richieste difficili da coprire

Nel panorama del lavoro italiano manca personale qualificato per svolgere alcune mansioni. Ecco quali sono le professioni più richieste dove è però difficile trovare il personale.

La carenza di professionisti in alcuni settori

Giuliana Lucidi e Luigi Saldì, fondatori di Ellesse Group, ente formativo presente da più di 30 anni, lanciano l’allarme: “Cresce il divario tra domanda e offerta, un disallineamento destinato ad aggravarsi”, hanno affermato.

Una situazione paradossale considerando la percentuale di disoccupazione, che per quanto si stia assottigliando rimane comunque abbastanza alta. Esistono quindi delle professioni nelle quali trovare personale qualificato risulta molto difficile, per quale motivo?

A rispondere sono sempre i due esperti di Ellesse Group: “Il 65% dei nostri giovani non è attratto dai mestieri manuali, preferendo percorsi liceali e accademici lontani dai settori con maggiore richiesta”.

Un problema che dunque va considerato a monte, già a partire dalla scelta degli indirizzi scolastici dei più giovani che si stanno via via allontanando da alcuni mestieri molto ricercati. Un problema su cui è necessario intervenire, prima che la carenza di personale in alcuni settori diventi insanabile.

Le professioni più richieste in cui manca il personale

Quali sono quindi le professioni più richieste in cui è più difficile trovare personale? Ellesse ha stilato una classifica che contiene le prime dieci posizioni. I primi tre posti sono occupati dagli operatori socio-sanitari, dagli acconciatori e dagli estetisti.

Tre mestieri che nel corso del tempo hanno visto un rapido calo dell’interesse dei più giovani, nonostante le opportunità non manchino di certo.

Non se la passano meglio altre professioni, come gli autisti di autobus, i carpentieri e gli escavatoristi, di cui ci sarebbe un gran bisogno data la quantità di posizioni vacanti.

Nel mondo della ristorazione, come ormai è noto, è caccia ai pizzaioli e ai pasticceri, mentre nei cantieri mancano geometri ed elettricisti e infine c’è carenza anche di mediatori culturali. Insomma, come abbiamo potuto notare non c’è un unico settore coinvolto, ma la situazione ne coinvolge diversi.

Come rimediare e colmare il gap

Appare chiaro che in qualche modo si debba agire per colmare il gap tra domanda e offerta, altrimenti alcuni mestieri sono destinati a sparire lasciando un grande vuoto in alcuni settori.

Uno dei modi con cui intervenire è quello di elargire corsi professionali che siano in grado di formare nuovi e futuri professionisti, attraverso corsi riconosciuti a livello nazionale.

Ellesse Group Formazione e Lavoro agisce già in questo modo, così come altri enti. Un occhio di riguardo va naturalmente tenuto per chi si trova in situazioni economiche meno agiate, ma vanno coinvolti anche i giovani.

Formare per creare i professionisti del futuro, questa può essere una delle chiavi per risolvere il problema della mancanza delle figure sopracitate. Inoltre, serve anche la promozione di questi settori, farne capire l’importanza e le varie possibilità che possono portare a chi decide d’intraprendere una di queste professioni.

Leggi anche: Assistente di volo: quanto guadagna e quali sono le compagnie aeree che pagano di più e di meno

Leggi anche...
I più recenti
lavorare come guida turistica in italia stipendio competenze

Lavorare come guida turistica: competenze, formazione e stipendio in Italia

Secondo lavoro per guadagnare un altro stipendio, ecco la classifica dei migliori

Secondo lavoro per guadagnare un altro stipendio, ecco la classifica dei migliori

I lavori stagionali estivi meglio pagati in Italia

I lavori stagionali estivi meglio pagati in Italia: ecco quali sono

Quanto guadagna bagnino in Italia

Quanto guadagna un bagnino in Italia? Ecco dove lo stipendio è più alto

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.