Quanto guadagnano i Commissari Europei? Le cifre

I Commissari Europei sono tra i funzionari pubblici più pagati del mondo. La loro retribuzione riflette le responsabilità significative e il prestigio della posizione.
quanto guadagnano commissari europei

I Commissari Europei sono tra i funzionari pubblici più pagati del mondo. La loro retribuzione riflette le responsabilità significative e il prestigio della posizione. Ecco un’analisi dettagliata di quanto guadagnano i Commissari Europei, inclusi stipendi di base, indennità e altri benefici.

Stipendio base dei Commissari Europei

A partire dal 2023, lo stipendio base di un Commissario Europeo è di circa 22.367,04 euro al mese, pari al 112,5% dello stipendio di un funzionario di alto livello nella Commissione Europea.

Questo stipendio è soggetto a un’imposta interna dell’UE, che è inferiore alle imposte nazionali.

Oltre allo stipendio di base, i Commissari ricevono un’indennità di residenza pari al 15% del loro stipendio base. Questa indennità è destinata a coprire i costi di vita a Bruxelles, dove si trova la sede della Commissione Europea.

Indennità per spese di rappresentanza e di viaggio

I Commissari Europei ricevono anche un’indennità per le spese di rappresentanza, che varia a seconda del ruolo specifico.

Il Presidente della Commissione riceve un’indennità mensile di circa 1.418 euro, i Vicepresidenti circa 911 euro, e gli altri Commissari circa 607 euro. Questa indennità è destinata a coprire le spese sostenute nell’ambito delle loro funzioni ufficiali.

Le spese di viaggio sostenute dai Commissari nell’esercizio delle loro funzioni sono rimborsate dall’UE. Questo include viaggi di lavoro all’interno e all’esterno dell’Unione Europea.

Pensioni e indennità di fine mandato

Al termine del loro mandato, i Commissari hanno diritto a una pensione, che è calcolata in base agli anni di servizio e può raggiungere fino al 70% del loro stipendio base.

Inoltre, ricevono un’indennità di fine mandato, nota come “indennità transitoria”, per un periodo massimo di tre anni.

Questa indennità è equivalente al 40-65% dello stipendio base, a seconda della durata del mandato e di eventuali altri incarichi lavorativi che il Commissario possa avere.

Altri benefici dei Commissari Europei

I Commissari godono anche di altri benefici, tra cui:

  • Assicurazione sanitaria: copertura completa per sé stessi e per i loro familiari;
  • Assicurazione contro gli infortuni: protezione in caso di incidenti durante l’esercizio delle loro funzioni;
  • Indennità per bambini a carico: un contributo finanziario per ogni figlio a carico, che può variare in base all’età e alla situazione scolastica dei figli.

Essere un Commissario Europeo comporta un livello di compensazione notevole, riflettendo la responsabilità e il prestigio del ruolo.

La struttura delle retribuzioni e delle indennità è progettata per attrarre e mantenere talenti di alto livello provenienti da tutta Europa, assicurando che i Commissari possano dedicarsi completamente ai loro compiti senza preoccupazioni finanziarie.

Tuttavia, queste cifre suscitano spesso dibattiti sull’adeguatezza e l’equità delle retribuzioni, soprattutto in tempi di austerità economica e di scrutinio pubblico sulle spese governative.

Leggi anche: Addio ai senatori a vita in Italia: ecco quanto guadagnano

Leggi anche...
I più recenti
lavorare come guida turistica in italia stipendio competenze

Lavorare come guida turistica: competenze, formazione e stipendio in Italia

Secondo lavoro per guadagnare un altro stipendio, ecco la classifica dei migliori

Secondo lavoro per guadagnare un altro stipendio, ecco la classifica dei migliori

I lavori stagionali estivi meglio pagati in Italia

I lavori stagionali estivi meglio pagati in Italia: ecco quali sono

Quanto guadagna bagnino in Italia

Quanto guadagna un bagnino in Italia? Ecco dove lo stipendio è più alto

Newsletter

Iscriviti ora per rimanere aggiornato su tutti i temi inerenti l’ambito economico e di impresa.