Il Temporary Manager, la figura ideale per le PMI

Trasformazione digitale, allineamento con le nuove tendenze del mercato, nuovi modelli di organizzazione aziendale. Il processo di modernizzazione delle PMI sta diventando estremamente sofisticato. Volatilità, incertezza, complessità e ambiguità sono i fattori che attanagliano le piccole e medie imprese che devono barcamenarsi in un contesto economico e globale complicatissimo. Questo già prima dell’emergenza sanitaria, che ha spinto sull’acceleratore la digitalizzazione e messo in discussione le procedure organizzative.

La dimensione delle PMI non consente, di fatto, di avere delle persone dedicate a questo tipo di lavoro, e di solito ricorrono a consulenze esterne. Negli ultimi tempi si è andata affermando il ruolo del Temporary Manager.

Chi è e cosa fa il Temporary Manager

Il Temporary Manager è una figura professionale investita di poteri e deleghe per implementare la struttura organizzativa di un’impresa, garantendo le competenze manageriali interne e fornire know-how al personale dipendente.

Volendo dare una definizione più accademica, prendiamo a prestito quella fornita da uno dei maggiori esperti di Temporary Management: Maurizio Quarta.

il temporary management è uno strumento quasi ottimale per portare nelle PMI competenze di alto livello, immediatamente operative e in tempi molto brevi, con l’ulteriore capacità di operare in un contesto di tipo straordinario quale quello imposto dall’attuale congiuntura”.

Curare il benessere delle persone per migliorarne la perfomance

Le società più all’avanguardia hanno compreso la centralità della persona e la necessità di creare un ambiente armonioso, per coltivare i propri talenti e sviluppare professionalità ed efficienza. Il Temporary HR Manager è uno specialista nella gestione delle risorse umane, che guida il percorso di rinnovamento e ristrutturazione aziendale, i processi di internazionalizzazione e il ricambio generazionale interno a un’impresa.

I progetti per conseguire gli scopi di cui sopra sono mirati alla crescita delle persone e al miglioramento delle loro performance. Sono inclusi nei compiti del Temporary HR Manager le attività di elaborare un piano di tipo organizzativo/strategico e di tipo culturale/identitario. È fondamentale, infatti, far comprendere alle PMI che obiettivi di business e capitale umano devono procedere nella stessa direzione per raggiungere gli scopi dell’azienda

I vantaggi di scegliere il Temporary Manager nelle PMI

La consulenza di un Temporary Manager può risultare molto preziosa per quelle realtà a conduzione familiare con un unico soggetto decisionale, che a volte può essere estremamente rigido e inflessibile nelle sue convinzioni. Compito del Temporary Manager sarà quello di guidare le fasi di cambiamento adattandole al caso specifico.

Strategie e risultate sono facilmente monitorabili. Il Temporary Manager può assumere un ruolo formativo nelle PMI, in grado di colmare il diffuso difetto di managerializzazione.

Registrati ora