Top News

Lavoro nel 2022: le 5 professioni con più opportunità

Nell’anno della Great Resignation e dell’esplosione della Yolo Economy le opportunità di lavoro non mancheranno, specialmente nella logistica, nei call center e nell’ho.re.ca. Che sia in forma ibrida o digitale, ci sono alcuni fattori sui quali punteranno le aziende e i lavori per il lavoro nel 2022.

Variante Omicron: il ritorno allo smartworking

Secondo un sondaggio Ipsos, ben 5 milioni di italiani tornano in smartworking a seguito del dilagarsi della variante omicron: un lockdown più soft ma a tutti gli effetti.

Il numero degli occupati supera i 23 milioni

Da inizio anno a novembre 2021, sono stati recuperati 700 mila occupati. Ad oggi, il gap con il periodo pre-pandemico è di 115 mila individui. Il numero degli occupati aumenta ed il tasso di disoccupazione cala al 9,2%.

Formazione e comunicazione: le leve attivate dagli HR Manager

Stando a quanto annunciato dalla Survey Cegos sarebbero formazione e comunicazione le leve attivate dagli HR Manager per sostenere i dipendenti in pandemia e guardare al 2022.

People care: l’importanza del welfare aziendale

L’articolo People care: l’importanza del welfare aziendale proviene – da Le Fonti TV Official Website.

Gender pay gap: la fiducia nella nuova legge

Parità salariale, per il 34% di chi cerca lavoro le differenze tra uomo e donna sono prassi comuni, ma il vero divario è nella mancanza di supporto per chi ha figli. Il 52% degli italiani di chi cerca lavoro è ottimista e ha fiducia nella nuova legge.

Digital Futures Academy: Capgemini e SDA Bocconi per la Digital Trasformation

In avvio dal 22 novembre, per 40 giovani neolaureati Stem, il programma Digital Futures Academy che supporta le aziende durante il percorso della Digital Transformation.

Riforma pensionistica: l’Opzione Tutti

E’ sempre più concreta l'”Opzione tutti” in ambito di riforma pensionistica. Questa, permetterebbe l’anticipo pensionistico a tutti, con la possibilità del ricalcolo dell’assegno col contributivo.

Parità salariale: l’ok del Senato e l’incursione dell’UE

Dopo averlo approvato all’unanimità, il testo unificato sulla parità salariale è ufficialmente legge.

Programma GOL: stanziati 880 milioni

Una prima attuazione del PNRR attraverso il 20% del totale di 4.4 miliardi previsti dal governo per le politiche attive del lavoro.

Registrati ora