Smartworking

Lavoro: manca il benessere psicologico

Per ben tre persone su quattro, le sensazioni di ansia e stress lasciate dai mesi di lockdown hanno contribuito in modo sempre più incisivo in termini lavorativi. In particolare, la condizione insoddisfacente del 40% dei lavoratori ricade a livello di benessere psicologico, che risulta sempre più assente o precario.

Variante Omicron: il ritorno allo smartworking

Secondo un sondaggio Ipsos, ben 5 milioni di italiani tornano in smartworking a seguito del dilagarsi della variante omicron: un lockdown più soft ma a tutti gli effetti.

Hybrid living futures: Samsung e il modello ibrido

A seguito della ricerca sviluppata con The Future Laboratory, Samsung pubblica i risultati di “Hybrid living futures”: la libertà ritrovata precede la presenza in ufficio.

Smart working: il primo sciopero della PA

Oggi, giovedì 28 ottobre è stato indetto il primo sciopero nazionale a supporto dello smart working da parte dei dipendenti della pubblica amministrazione.

Rientro della PA dal 15 ottobre: le modalità

Il dpcm firmato dal Presidente Mario Draghi comunica il rientro della PA “la modalità ordinaria di lavoro nelle Pubbliche amministrazioni torna ad essere quella in presenza”. Sembrerebbe che circa il 15% dei lavoratori resti ancora in smart working.

Microsoft e Linkedin: spiegano il lavoro ibrido

A seguito delle due ricerche sul lavoro ibrido, Microsoft e Linkedin presentano i risultati emersi dalle loro indagini.

Smart working nella PA: le cose cambiano

A seguito dello shift causato dalla pandemia, le cose sembrerebbero ritorna alle condizioni pre-covid. Infatti lo smart working nella PA verrebbe gradualmente ridotto per via delle regole introdotte dal decreto green pass.

Smartworking: orari di lavoro e soddisfazione

Lo conferma la ricerca Fim Cisl su lavoro e smartworking: il 44% lavora più delle ore accordate da contratto, mentre il 56% non ha perso benefit.

Sindrome della grotta: la paura del rientro in ufficio

Dopo più di un anno in smartworking l’approccio al mondo del lavoro post-covid è critico. La “sindrome della grotta” colpisce ben un lavoratore su due.

Lavoro post-covid: modello ibrido il preferito

Accenture conferma la voglia di ripartenza dei lavoratori, i quali preferiscono l’ibrido come modello di lavoro post-covid. La survey di Business International sottolinea la necessità di investimenti digitali perché si possa giungere ad una completa trasformazione.

Registrati ora