Tecnologia

Mobilità sostenibile, in futuro 135 nuove professioni

Il modo di spostarsi e le abitudini delle persone di muoversi per motivi di studio o tempo libero potrebbe cambiare radicalmente nei prossimi anni. Il passaggio ai veicoli ad uso elettrico, unito alla scelta di un numero sempre maggiore che sceglie la mobilità sostenibile, porteranno a un’evoluzione dei trasporti, in cui ci sarà un travaso di posti di lavoro da un settore all’altro.

Il centro di Ricerca Randstand Research ha delineato gli scenari possibili tracciati dalla rivoluzione green legata alla mobilità. La green economy necessiterà di infrastrutture nuove, e la fase di transizione e implementazione potrebbe generare fino a 135 nuove professioni. Principalmente pianificatori di mobilità sostenibile, change manager per la transizione ai nuovi sistemi, esperti di trasformazioni digitali, gestori di fabbriche nell’economia circolare e così via. Il campo delle competenze saranno prevalentemente tecniche. Tuttavia Randstand include nell’elenco lauree in filosofia e discipline umanistiche.

Le Università italiane saranno chiamate a ideare nuovi corsi di lauree, triennali e specialistiche, per andare incontro alla domanda di lavoro e prevenire un possibile gap tra competenze richieste ed effettive. Randstand Research ha mappato l’offerta di percorsi di formazione terziaria per nuova mobilità disponibili in Italia. Sono stati individuati 19 corsi di lauree triennali nell’area “scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale”, 13 specialistiche di “pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale”, quattro lauree professionalizzanti nei percorsi di ingegneria edile e ambientale. Dall’analisi emerge come le materie abilitanti sono presenti in misura diversa ma significativa in tutti i percorsi, anche se la maggior parte risultano ancora distanti dalle esigenze attuali del mercato del lavoro. Il deficit è principalmente nella formazione relativa a sostenibilità e digitale.

Impennata di vendite di auto elettriche

Nel frattempo il mercato dell’auto elettrica è in ascesa, e ha registrato oltre 100mila veicoli elettrici immatricolati in Italia a inizio 2021. Gli Ecobonus e la costruzione di impianti per la ricarica (21mila punti in tutta Italia) ha sicuramente dato degli incentivi in più per acquistare auto elettriche. Tre sono, al momento, i profili maggiormente richiesti: il sales e-manager, il fleet manager e il business development manger e-mobility.

Il sales manager e-mobility si occupa della vendita di colonnine di ricarica a terzi. Il fleet manager esperto di e-mobility della gestione di parchi auto elettrificati e non. Infine, il business development manager e-mobility si dedica alla gestione delle colonnine per conto della propria azienda. Sono figure altamente specializzate, con un taglio multidisciplinare tra le aree dell’ingegneria, dell’informatica, della matematica e delle scienze in generale.

In altre parole, il futuro mercato del lavoro si tinge di verde e si amplia di competenze sofisticate, a cui bisognerà far fronte con un’offerta formativa adeguata e l’aggiornamento costante delle evoluzioni nei rispettivi campi.

Professioni del futuro, intelligenza artificiale e big data i settori più prolifici

Alcuni cominciano ad emergere, altri non sono ancora considerati dalle aziende, ma lo saranno presto: il futuro del mondo del lavoro è all’insegna dell’intelligenza artificiale, della robotica e dei big data.
Secondo una ricerca del 2017 condotta dall’Institute For The Future, l’85% dei lavori nel 2030 non esistono ancora.

AxL Formazione- Competenze base e trasversali 40.000.000 di euro per finanziare un’offerta formativa finalizzata allo sviluppo delle competenze di base e trasversali dei lavoratori.

Con l’Avviso n. 2/2022 “Competenze di base e trasversali”, Fondimpresa mette a disposizione delle aziende aderenti un’offerta formativa finalizzata allo sviluppo delle competenze di base e trasversali dei lavoratori, mediante la qualificazione di Cataloghi formativi predisposti dai Soggetti qualificati presso l’Elenco dei Soggetti Proponenti del Conto di Sistema.

L’Avviso è strutturato in due fasi distinte, tra loro propedeutiche e complementari:

  • Domanda per la qualificazione dei Cataloghi formativi 
  • Domanda di finanziamento dei Piani formativi.

La domanda di qualificazione del Catalogo formativo potrà essere effettuata esclusivamente dagli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda, nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati presso il Conto Sistema da Fondimpresa.

Il Catalogo, valido per tutte le regioni di qualificazione del Soggetto, consisterà di un insieme di corsi formativi strutturati per conoscenze e competenze, individuate nell’Elenco di riferimento adottato da Fondimpresa, comprendendo per queste ultime idonee attività di valutazione finalizzate al rilascio all’allievo di una attestazione degli apprendimenti acquisiti trasparente e spendibile.

L’Elenco delle Competenze è declinato nei seguenti ambiti, coerenti con la suddivisione definita dalla Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea del 22 maggio 2018 relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente (2018/C 189/01):

  • A.  COMPETENZE ALFABETICO FUNZIONALI
  • B.  COMPETENZE MATEMATICHE E COMPETENZE IN SCIENZE, TECNOLOGIE E INGEGNERIA
  • C.  COMPETENZE PERSONALI, SOCIALI E CAPACITÀ DI IMPARARE AD IMPARARE
  • D.  COMPETENZE IN MATERIA DI CITTADINANZA
  • E.  COMPETENZE IN MATERIA DI CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALI
  • F.  COMPETENZE MULTILINGUISTICHE
  • G. COMPETENZE DIGITALI
  • H. COMPETENZE IMPRENDITORIALI


La domanda di qualificazione del Catalogo potrà essere presentata attraverso la piattaforma informatica PSP di Fondimpresa a partire dalle ore 9:00 del giorno 29 marzo 2022 ed entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 12 aprile 2022.

Le domande di finanziamento dei Piani formativi possono essere presentate esclusivamente dagli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa e titolari di un Catalogo formativo inserito nell’elenco dei Cataloghi qualificati.

Gli enti possono presentare la domanda di finanziamento esclusivamente singolarmente. 

I Piani formativi, composti dei corsi contenuti nel Catalogo al quale si riferiscono, possono essere presentati esclusivamente attraverso la piattaforma informatica PSP, nelle seguenti finestre temporali:

  • dalle ore 9:00 del 15 giugno 2022 e fino alle ore 13:00 del 28 giugno 2022
  • dalle ore 9:00 del 13 settembre 2022 e fino alle ore 13:00 del 28 settembre 2022
  • dalle ore 9:00 del 16 gennaio 2023 e fino alle ore 13:00 del 31 gennaio 2023
  • dalle ore 9:00 del 15 maggio 2023 e fino alle ore 13:00 del 30 maggio 2023

La dotazione finanziaria stanziata è di 40.000.000 €.

Le dichiarazioni aziendali di partecipazione al Piano dovranno essere compilate, sottoscritte ed inviate direttamente on line, tramite il sistema informatico di Fondimpresa, con le modalità specificate nell’Avviso.
La concessione dei finanziamenti è subordinata alla interrogazione del Registro nazionale degli aiuti di Stato ed alla registrazione del finanziamento, alle condizioni e con le modalità previste dall’art. 52 della L. 24 dicembre 2012, n. 234 e s.m.i. e dalle disposizioni attuative.


Per eventuali problematiche tecniche sulla piattaforma informatica di presentazione, utilizzare la form al link 
https://assistenza.fondimpresa.it/assistenza/.

Per maggiori informazioni scrivete a: info@axl-formazione.it

Robot e lavoro: rischio licenziamento per 7 milioni di italiani

Per i prossimi anni il binomio robot e lavoro sarà sempre più evidente e all’ordine del giorno. Purtroppo però, circa 7 milioni di lavoratori italiani, rischieranno di perdere il posto di lavoro perché sostituiti dalle macchine.

Digital Futures Academy: Capgemini e SDA Bocconi per la Digital Trasformation

In avvio dal 22 novembre, per 40 giovani neolaureati Stem, il programma Digital Futures Academy che supporta le aziende durante il percorso della Digital Transformation.

Jonny Job App – il nuovo modo per cercare lavoro

Openjometis lancia Jonny Job App, un nuovo strumento per la ricerca del lavoro tramite segnalazioni di conoscenti, amici e parenti.

Digital Talent Week: alla ricerca di 100 nuovi professionisti

Ritorna l’appuntamento con la Digital Talent Week organizzata da CVing: dal 28 giugno al 4 luglio alla ricerca di nuovi talenti per il settore della Logistica & Operation.

Cambia il ruolo dei CIO, da “tecnico” a manager strategico per il business.

La pandemia cambia le priorità IT delle imprese. La maggior parte del campione intervistato aumenterà il budget in innovazione di una percentuale compresa fra il 5% e il 10%.

Digitalizzazione e riorganizzazione dei processi HR

Un nuovo passo di transizione verso la completa digitalizzazione del lavoro in una società assicurativa italiana.

Registrati ora